La dieta per chi passa l’estate in città

Agosto a casa propria è, spesso, un’opportunità per vivere meglio la propria città che, in questo periodo, è meno inquinata, meno frequentata e piena di eventi. Ma è anche un modo per prendersi finalmente una pausa da dedicare al proprio corpo per riacquistare benessere e peso forma. Ecco le 6 regole chiave per inaugurare settembre in grande forma:

1) Rispristinare una flora batterica intestinale sana è il punto di partenza per poter contare su un metabolismo efficiente e favorire il dimagrimento (lo confermano gli studi scientifici più recenti)Tra i cibi che promuovono la flora batterica buona ci sono:

– I latticini probiotici come yogurt e latte fermentato che andrebbero consumati ogni giorno

– legumi e cereali integrali (perfetti come ingredienti per insalate fredde)

– I formaggi fermentati come, per esempio, il gorgonzola che, a differenza di quello che tutti credono, è molto digeribile e non contiene naturalmente lattosio.

– frutta e verdura, in particolare asparagi, carote, topinambur, porri, cipolle, ravanelli e pomodori

– crauti, sottaceti e verdure fermentate

– kefir, miso, tempeh, aceto di mele e tè kombucha (bevanda fermentata a base di tè e di una coltura di batteri e lieviti.

DA EVITARE (perchè alimentano i batteri intestinali nocivi): carne, farine raffinate, zucchero, cibi con grassi di scarsa qualità, additivi e conservanti.

2) Riducete della metà le porzioni abituali: in questo modo perderete peso in modo lento ma graduale (in genere 0,5 – 1 kg alla settimana), senza rinunciare a nulla e soprattutto senza destabilizzare l’organismo.

3) Per aumentare la diuresi, date un taglio netto al sale ed evitate tutti i cibi che ne sono ricchi come salumi, salse, conserve, prodotti affumicati e anche il tonno al naturale che – pur essendo poco calorico (solo 100 calorie per etto) – è una miniera di sodio. Dite addio al sale comune, puntando invece sul tipo iposodico. Meglio ancora se, insieme, c’è anche lo iodio che stimola il metabolismo. In etichetta dovete leggere l’indicazione “sale iposodico-iodato.

4) Per dire addio alla ritenzione idrica, è necessario anche aumentare l’introito di potassio, il minerale antagonista del sodio che aiuta a eliminare i liquidi in eccesso.

  • Tra i vegetali in assoluto più ricchi di potassio ci sono: patate, spinaci, cavoli di Bruxelles, kiwi, finocchi, indivia e carciofi.
  • Tra i frutti: banana, albicocche, melone, melagrana, cocomero, fichi, pesche, more, nespole, ananas, pompelmo, ciliegie, mandarini e arance.

5) Imparate a mangiare più lentamente: il segnale di sazietà al cervello arriva dopo circa 20 minuti dal primo boccone. Cercate di fare passare questo tempo masticando più a lungo.

6) I dolci andrebbero limitati perché la loro metabolizzazione richiede all’organismo un grande consumo di acqua che viene ‘rubata’ al resto del corpo. Risultato? Sete e disidratazione in agguato. Se avete bisogno di qualcosa di zuccherino, puntate su un frullato con latte scremato, frutta e ghiaccio oppure un frozen yogurt (in città ci sono tanti locali specializzati).

IMPORTANTE: se siete a dieta e volete godervi un gelato alla crema, rinunciate (per qual giorno) alla michetta di pane oppure a mezza porzione di pasta. La linea non ne risentirà!

 

Una giornata tipo d’estate in città

Colazione: 1 bicchiere di latte parzialmente scremato + caffè + 3 cucchiai di muesli al naturale con frutta secca

Spuntino: coppa di mirtilli al naturale

Pranzo: insalata di pomodori e rucola con mozzarella e gamberetti + 1 panino piccolo (meglio se integrale)

Spuntino: 1 yogurt probiotico

Cena: verdure grigliate + pesce alla griglia con erbe aromatiche + macedonia

 

 

 

1 Comment

  • Francesca Reply

    3 agosto 2017 at 22:03

    Grazie per i tuoi preziosi consigli

Leave a Comment

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Don't have account. Register

Lost Password

Register