La dieta contro il mal d’autunno

dieta autunno samantha biale

Le temperature si abbassano, le giornate si accorciano. L’autunno rovina l’umore e fa pure ingrassare. Non è affato un luogo comune! Anzi. Il 10% di noi soffre del cosiddetto “mal d’autunno” causato dalla netta riduzione di luce e temperatura che determina nel cervello un temporaneo squilibrio di alcuni neurotrasmettitori, come la serotonina e la noradrenalina. Risultato? Umore a picco e minor voglia di uscire, ma anche un aumento dell’appetito, con una predilezione per i carboidrati. E così, giorno dopo giorno, il girovita lievita: un carico da undici soprattutto per chi, questa estate, ha messo su una piccola zavorra!

Per asciugarsi un po’, non serve seguire alla lettera una dieta. Bastano queste 5 regole chiave.

1) Al posto di pane, pasta e riso, mangiate le patate. Hanno meno calorie, sono molto più sazianti e, in più, apportano potassio che aiuta contro la ritenzione idrica. Un etto di patate fornisce 85 calorie contro le 355 circa della stessa quantità di riso/pasta, e le 290 del pane. Un piatto da 80 g di pasta corrisponde quasi a 3 etti e mezzo di patate! Cucinatele al cartoccio o nell’apposito contenitore per il microonde così i preziosi minerali non andranno persi nell’acqua.

2) Sostituite il sale con il ‘gomasio alle alghe’. E’ un insaporitore a base di sesamo tostato, sale marino integrale e alghe disidratate, ricchissimo di iodio e calcio che stimolano il metabolismo. Per iniziare, scegliete il tipo con il 4% di alghe. Quando vi sarete abituati al gusto, passate a quello con il 40%, ancora più efficace per la linea. Si acquista nei negozi di alimenti naturali.

3) Occhio ai “falsi amici della linea” come bresaola, affettati di pollo e tacchino, tonno al naturale in scatola. Contengono poche calorie, ma sono molto ricchi di sale che favorisce la ritenzione idrica. Una porzione di tonno ‘al naturale’ in scatola fornisce già la quantità di sale consentita in un giorno! Scegliete il tonno con un tenore “basso in sale” (c’è scritto sulla confezione) e lasciate perdere gli affettati, anche se sono magri!

4) Se vi aspetta una cena ad ore tarde, a fine giornata mangiate un uovo sodo: spegne subito la fame, in sole 80 calorie. In alternativa, va bene anche un pugnetto di frutta secca al naturale.

5) Quando avete voglia di dolce, preparatevi un mousse golosa, ma light mescolando 2 cucchiaini di cacao amaro, 1 tazza di ricotta e qualche goccia di dolcificante liquido (si acquista al supermercato). Ottima anche con il caffè solubile.

E per tirare su l’umore: mai più senza nocciole e cacao

Anche la scelta dei cibi può farci ritrovare il sorriso. Gli studi dimostrano che aumentando l’apporto di magnesio e di vitamina B6 il cervello reagisce meglio al cambio di stagione e persino alle restrizioni della dieta. Puntate su cioccolato (al massino 20 g al giorno), cereali integrali, banane, mandorle e nocciole, legumi, biete, spinaci e pesce. Se potete, alzatevi di buon mattino e non perdetevi nemmeno un raggio di sole che – nella fascia oraria tra le 8.30 e le 10, raggiunge il livello più intenso. Se d’estate il sole è un vezzo, in autunno è una cura energizzante a costo zero!

La vostra diet coach Samantha B.

1 Comment

  • ZPETS Reply

    15 settembre 2017 at 5:28

    Fantastic website you have here but I was wanting to know if you knew
    of any community forums that cover the same topics discussed here?
    I’d really love to be a part of community where I can get responses from other experienced people that share the same interest.
    If you have any suggestions, please let me know. Thanks a lot!

Leave a Comment

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Don't have account. Register

Lost Password

Register