Esperta di diete? Tuttologa di benessere? Niente di tutto questo! Gwyneth Paltrow è semplicemente una (brava) attrice che ha fatto delle sue convinzioni dietetiche da prima una bandiera, e poi un business. Basta dare un’occhiata alle vendite dei suoi libri per rendersene conto.

L’ultima delle sue passioni salutistiche è l’OIL PULLING, un’antica pratica ayurvedica: facendo, ogni mattina, 20 minuti di risciacquo orale con olio di sesamo (in alternativa, cocco o girasole), seguito da un passaggio con acqua e sale o bicarbonato, ci si libererebbe dalle tossine. E’ il caso di provare? Amiche mie, direi proprio di no! Non perché faccia male alla salute, ma perché i suoi presunti effetti non sono dimostrati da alcuna evidenza scientifica.

La teoria secondo cui le tossine si diffondono attraverso la bocca è piuttosto bizzarra. In ogni caso, sono certa che, dopo un paio di mattine passate al lavandino del bagno facendo gorgheggi con olio, vi passerebbe la voglia!

Forse, nel momento in cui io sto scrivendo queste righe, la famosa “stakanovista” della salute, sta già sperimentando qualcosa di nuovo. Per anni fanatica della dieta macrobiotica, oggi diffonde il verbo del Clean Program, un programma di 21 giorni ideato dal medico newyorkese Alejandro Junger che vende on line e su Facebook un kit a 350 dollari.

Sul suo blog, Goop, l’attrice ha dichiarato «Mi sento pura, felice e molto più leggera. Ho perso i chili che avevo messo su nel corso di una fase della vita all’insegna del rilassati e goditi la vita…». Peccato che questa bella sensazione sia stata smentita da una recente diagnosi di osteopenia ovvero perdita di massa ossea. E’ lei stessa a comunicarlo: i suoi livelli di vitamina D nel sangue, secondo i medici, sarebbero ‘i più bassi mai visti’. La colpa è del Clean program? Probabilmente no, perché questa è solo l’ultima (nota) delle sue tante, troppe diete.