Anche lui, come Christian Bale, ha dovuto più volte ingrassare e dimagrire per interpretare personaggi molto differenti tra loro. Il suo primo Oscar, lo vinse dimagrendo drasticamente: il ruolo del malato di aids in Philadelphia richiedeva un fisico molto deperito. Gli andò meglio, dal punto di vista dei sacrifici alimentari, in ‘Ragazze vincenti’ per il quale è ingrassato di 17 chili. Per raggiungere questo obiettivo si è buttato sui gelati.

Non deve essere stato per lui un grande sacrificio! E’ probabilmente andata peggio nella lavorazione di ‘Cast Away’ dove in alcune scene è in forma, mentre in altre decisamente sottopeso. Per interpretare il ruolo del naufrago ha dovuto perdere 22 chili. Il film è stato girato con una pausa di un anno tra la prima e la seconda parte, per permettere all’attore di passare ai due estremi. Il mio commento non è certo nutrizionale, ma faccio una riflessione: dato che ingrassare è facile, ma dimagrire un po’ meno, non sarebbe stato più logico fargli recitare prima la parte del naufrago deperito?

Dopo una breve pausa, Tom avrebbe potuto velocemente mettere su peso. Ma io non vivo a Hollywood: lì è tutto un altro film!