Non mi stancherò mai di dirvelo: la pasta e il riso in bianco, mangiati come piatto unico, non sono l’ideale né per dimagrire né per mantenere la linea perché sollecitano eccessivamente l’insulina! E’ necessario abbinarli a cibi contenenti una quota di grassi, proteine e verdure, fonte eccellente di fibre. Alzeranno meno la glicemia e saranno più sazianti (bye bye fame fuori orario!). Perfette, per esempio, la pasta tonno e pomodoro, ceci e melanzane, gamberetti e zucchine, e il risotto ai frutti di mare.

ATTENZIONE ALLE CALORIE INUTILI

Sto parlando dello zucchero nel caffè, delle bevande zuccherate al posto dell’acqua e dei piccoli snack dolci. Un esempio: 4 cucchiaini di zucchero + 1 lattina di cola + 1 barretta di cioccolato ripieno apportano già all’incirca 400 calorie! Considerando che una donna, in media, ne ha bisogno di circa 1700 al giorno, solo con queste quattro scelte apparentemente innocenti ne avete già ingerite quasi un quarto.

NO AL ‘SENZA GLUTINE’

Se non siete celiaci, non c’è alcuna ragione sensata per fare questa scelta. I cibi senza glutine non sono più leggeri! Anzi. Sono, spesso, più calorici o comunque meno adatti per mantenere la linea rispetto alle varianti tradizionali perché – non avendo le proteine del glutine – hanno in proporzione più zuccheri e carboidrati.

NON MANGIATE “SCONDITO”

Un’insalatona scondita?! Orrore! L’olio serve per assimilare le vitamine liposolubili e per allungare i tempi digestivi, prolungando il senso di sazietà. Non vi sto dicendo di svuotare sulle verdure una tanica di olio: bastano 2 cucchiai!